Disclaimer

Collabora

Links

Guestbook

Contattami

 
 

FOCUS IN PILLOLE

-La 1ª Battaglia di Cassino

-La 2ª Battaglia di Cassino

-La 3ª Battaglia di Cassino

-La 4ª Battaglia di Cassino

-La Battaglia del Volturno

-La Battaglia di S.Pietro

-La Battaglia di Montelungo

-Lo sbarco di Anzio

-La distruzione dell'Abbazia

-La distruzione di Cassino

 APPROFONDIMENTI

INCUBO GOUMIERS

PANTHER:

IL RAPPORTO GUDERIAN

LO STUG DI CASTIGLIONE

Il ricordo personale di un inaspettato incontro di tanti anni fa, che mi portò a conoscenza dell'esistenza di un semovente tedesco restaurato dall'Associazione Carristi Val di Chiana

Utilità

-Aggiornamenti

-Archivio

Recensioni

-Recensioni

-Archivio Recensioni

 

 

 

Servizi

-Per Autori e Ricercatori

 

 

 

Segnalazioni / Eventi

 

 

 

 

Reenactment

-Berlin 1945

 

 

 

 

CERCAMI ANCHE QUI

 

 

 

 

 

IL CIMITERO TEDESCO DI ATINA

Storia in parte ricostruita del Cimitero tedesco provvisorio che si trovava in località "Capodichino" ad Atina (FR), uno dei più grandi di questo tipo sulla Linea Gustav.

 

IL BATTAGLIONE "PIEMONTE"

Il battaglione "Piemonte", inquadrato nel I Raggruppamento Motorizzato Italiano dopo il settembre del 1943, era un'unità formata da uomini che provenivano per la maggior parte dalla divisione "Taurinense".

FERDINAND FOLTIN

I recenti accadimenti che hanno visto la mancata inaugurazione della Stele ai caduti civili e militari di Cassino, hanno riportato alla ribalta questo ufficiale dei Paracadutisti. La Stele doveva essere posta proprio davanti alla grotta che vide attivo il suo comando.


Questo Sito nasce dalla mia passione per la Storia Militare e, in particolar modo, per i fatti accaduti a cavallo tra il dicembre del 1943 e il giugno del 1944 nelle zone comprese tra Mignano Montelungo e Roma.

Quest'area fu infatti in quel periodo il tragico scenario di una battaglia che, seppur spezzettata in tante singole azioni, rappresentò lo scontro più aspro combattuto sul suolo italiano durante la Seconda Guerra mondiale.

Intere città, paesi, piccoli villaggi, ne uscirono pressoché distrutti totalmente e le perdite in vite umane, sia tra i militari che tra i civili furono numerose.

Ma il campo in cui il Sito spazia è anche più vasto, per meglio far comprendere in quale scenario globale gli eventi si svilupparono e per questo sono trattati anche argomenti di carattere generale e lontani dal fronte di guerra italiano.

Il Sito si propone anche la promozione di attività collaterali alla Storia Militare, come il Reenactment, le pubblicazioni, le Mostre e tutte quelle iniziative che possono in qualche modo mantenere vivo il ricordo di un periodo che pur rimanendo il più buio della nostra storia recente, è di fondamentale importanza per meglio comprendere il mondo di allora e quanto quello di oggi vi sia legato.

Si rende inoltre disponibile il proprio Know-how per l'organizzazione di Mostre e Convegni, nonché per la realizzazione di pubblicazioni specifiche e reportages fotografici su avvenimenti e argomenti correlati.


 

Dichiarazione ai sensi della Legge 07-03-2001, n. 62.
Questo sito non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare". Gli aggiornamenti sono effettuati

senza scadenze predeterminate o regolari e consistono in migliorie/approfondimenti a quanto già pubblicato

senza rinnovare completamente i contenuti precedenti.

 

 

 

© All Right Reserved by Marco Marzilli, 2018